Home » Benessere » Sindrome di Lyell: a Cesena, salvata una bambina di sei anni

Sindrome di Lyell: a Cesena, salvata una bambina di sei anni

La Sindrome di Lyell è poco conosciuta, anzi quasi del tutto ignorata. Fa parte di quelle malattie rare a trasmissione genetica che si può manifestare solo una volta su un milione e mezzo di casi … come a dire, quasi mai. Ma quando si manifesta, se non è capita per tempo, può portare anche alla morte. Stava per succedere questo a una bambina di sei anni, salvata in extremis a Cesena.

La bimba aveva preso una normalissima varicella e assunto dei farmaci per curarla. Molto probabilmente l’azione di questi farmaci si è combinata con la predisposizione genetica che lei aveva di questa malattia e ha scatenato un’infezione della pelle che portava progressivamente alla morte delle cellule dell’epidermide. Morendo, la pelle si staccava in pezzi provocando ulcerazioni dolorose e febbre alta.

Ricoverata d’urgenza al centro Grandi Ustionati di Cesena, la bambina ha avuto la fortuna di essere presa in cura da una equipe competente che ha subito compreso di che si trattava e iniziato le terapie adeguate. Terapie lunghe e complicate perchè devono essere fatte in ambienti sterili, con molta delicatezza e con grande attenzione. Ma avendo riconosciuto in tempo la Sindrome di Lyell è stato possibile affrontarla e sconfiggerla, grazie alla competenza di medici di diverse specializzazioni che devono per forza di cose collaborare, dati i diversi risvolti della malattia che, dalla pelle, può in seguito intaccare il resto dell’organismo. La bimba ora sta bene ed è tornata a casa sua.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: sta per scadere la proroga

Il Ministero della Salute ha voluto chiudere tutti e due gli occhi, dopo il primo ...

Condividi con un amico