Home » Benessere » Pap test meno frequente, grazie ai controlli virali

Pap test meno frequente, grazie ai controlli virali

Il Pap test è un esame molto utile per tenere sotto controllo la salute dell’utero e salvaguardarlo da eventuali tumori che, essendo in quella zona per natura “silenziosi”, vengono scoperti sempre con troppo ritardo. Eppure è un test odiato dalle donne perchè invade la loro intimità più profonda e crea forti disagi sia in chi è vergine che in chi ha attività sessuale normale.

La bella notizia che viene dal Ministero della Sanità, oggi, è che il Pap test potrà essere effettuato con meno frequenza … anche una volta ogni tre anni … grazie ai controlli più assidui anti HPV che si stanno diffondendo sempre più. I nuovi test virali sono molto più efficaci e immediati e consentono di monitorare con costanza la situazione di una eventuale infezione. Da quando si è scoperto che l’origine del cancro all’utero è di tipo virale, infatti, la ricerca in questo settore si è evoluta in quella direzione e sono stati sviluppati nuovi mezzi di controllo. In tal modo si dovrà ricorrere al Pap solo in caso di gravi sospetti e comunque, anche in assenza di questi, i controlli invasivi potranno essere fatti senza fretta.
Inoltre, le nuove campagne di vaccinazione delle minorenni contro l’HPV, anche in assenza di attività sessuale, potrà preparare una generazione di donne già molto protette, il cui organismo quindi non avrà bisogno di esami continui e ravvicinati come quello delle loro madri.

admin

x

Guarda anche

Ecco tutti i danni di San Valentino

Festa romantica, festa sognante, festa dell’amore … Macché! San Valentino a volte può essere deleterio, ...

Condividi con un amico