Home » Benessere » Aumenta il traffico di organi. Fenomeno da fermare ad ogni costo

Aumenta il traffico di organi. Fenomeno da fermare ad ogni costo

Il traffico di organi è in vertiginoso aumento. Lo dice l’OMS senza dubbio alcuno, dopo aver analizzato il fenomeno che, a causa della crisi e della povertà globale, sta prendendo sempre più piede nei paesi del Terzo Mondo ma non solo. Il traffico di organi è tre volte pericoloso e va fermato ad ogni costo.

E’ pericoloso per chi subisce questi espianti, gente molto povera che vende un pezzo del proprio corpo per 20.000 euro (quando poi sul “mercato” quello stesso organo viene rivenduto al triplo). E’ pericoloso per chi riceve l’organo, che non passa nessun controllo sanitario e non viene trasportato nelle giuste condizioni. Infine è pericoloso perchè alimenta la criminalità e le azioni ad essa collegate (inclusi i rapimenti di bambini).

L’organo maggiormente richiesto è il rene, perchè consente di lasciare in vita il donatore e quindi di “limitare i danni”. Ma lo stesso discorso vale per i polmoni e le cornee. Nei casi estremi si arriva a trafficare organi vitali, come fegato e cuore, spesso “tolti” a persone sole e senza protezione (barboni, orfani, prostitute bambine) in paesi sperduti dell’Asia e dell’Africa. Infatti proprio dalla Cina, dall’India, dalla Thailandia e dall’Africa centrale vengono gli allarmi più inquietanti su questa pratica spaventosa.

admin

x

Guarda anche

L’ibrido uomo-pecora nasce solo per i trapianti

La notizia fa inorridire i benpensanti … che già immaginano l’equivalente di un sagittario o ...

Condividi con un amico