Home ¬Ľ Benessere ¬Ľ Trapianti: salvato un ragazzo grazie a un "ponte aereo"

Trapianti: salvato un ragazzo grazie a un "ponte aereo"

Un ragazzo di 21 anni viene ricoverato a Bari per subire un importante intervento al cuore. Sotto i ferri la situazione si aggrava, al punto che il ragazzo √® costretto a rimanere in terapia intensiva in attesa di un secondo intervento. Ma la situazione precipita ancora e l’unica soluzione rimasta √® … un cuore nuovo. Subito!

Nell’attesa, per√≤, il dramma stava per compiersi se non che dall’ospedale Le Molinette di Torino viene proposto di sottoporre il paziente a Ecmo, la tecnologia che permette di sostenere la circolazione quando il cuore √® gravemente danneggiato. Viene cos√¨ organizzato un ponte aereo per trasportare il ragazzo (sempre vigile e consapevole di tutto) dalla Puglia al capoluogo piemontese.
Collegato alla macchina Ecmo di Torino, √® stato possibile sostenere il cuore del giovane paziente fino a quando, pochi giorni fa, √® giunta notizia di un cuore compatibile, donato da un giovane napoletano morto in un incidente sul lavoro. E’ stata cos√¨ organizzata una nuova staffetta aerea per far giungere il cuore in tempo a Torino e all’alba di ieri √® stato eseguito l’intervento, tecnicamente riuscito. Si dovr√† adesso vedere come reagir√† il paziente trapiantato che, tuttavia, ha superato gi√† il periodo peggiore.

admin

x

Guarda anche

Trapianti e donazioni: ecco il quadro italiano

Trapianti di organi e donazioni (di organi, tessuti e sangue)… come siamo messi in Italia ...

Condividi con un amico