Home » Benessere » Primo trapianto di staminali su paziente SLA, in Italia

Primo trapianto di staminali su paziente SLA, in Italia

E’ successo lunedi’, a San Giovanni Rotondo, la città di Padre Pio, e suona proprio come un nuovo miracolo … ma stavolta della scienza. Presso l’ospedale locale, per la prima volta al mondo, è stato eseguito un trapianto di cellule staminali cerebrali in un paziente affetto da SLA.

A operare il delicato intervento, l’equipe coordinata dal Prof. Angelo Vescovi, direttore dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Pio (San Giovanni Rotondo) e dalla Dr.ssa Letizia Mazzini del Centro SLA dell’Ospedale Maggiore della Carita’ (Novara). Le cellule staminali del cervello umano sono state trapiantate nel midollo spinale del primo dei diciotto pazienti affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica sottoposti a tale esperimento. Si è applicata così una tecnica tutta italiana studiata e messa a punto nel lontano 1996 dallo stesso professor Vescovi, prelevando le cellule dal cervello di un feto morto per cause naturali.

Il paziente affetto da SLA, un giovane uomo dell’eta’ di 31 anni, ha ricevuto così milioni di cellule staminali con appena tre iniezioni. Le staminali sono state iniettate accanto alle cellule motoneuroni, quelle cioè che nella SLA vengono gradualmente eliminate portando alla paralisi totale dei muscoli, cuore incluso, e dovrebbero agire su di esse “rinnovandole”. Non si sta parlando qui di una cura definitiva, ma certamente di un esperimento che potrebbe portare sorprese molto positive. Occorrerà seguire e monitorare i pazienti ancora per molto tempo, e condurre altri test e altre ricerche. Sapendo tuttavia che si potrebbe essere sulla buona strada.

admin

x

Guarda anche

Parkinson: un metodo per alleviare i sintomi

Il Parkinson lo abbiamo conosciuto tutti, in mondovisione, nella sofferenza di Papa Giovanni Paolo II ...

Condividi con un amico