Home » Benessere » Un gel riduttore di spermatozoi nella contraccezione del futuro

Un gel riduttore di spermatozoi nella contraccezione del futuro

Notizie interessanti arrivano dal Los Angeles Biomedical Research Institute, dai ricercatori coordinati dalla professoressa Christina Wang, e in collaborazione con l’Università di Washington. Riguardano il sesso e un nuovo contraccettivo maschile che potrebbe sostituire -almeno in parte- il preservativo o le operazioni chirurgiche, anche se ancora va studiato e perfezionato.

Gli studi americani hanno infatti messo a punto una nuova sostanza – una combinazione di testosterone e di un progestinico sintetico – in forma di gel, in grado di ridurre drasticamente il numero di spermatozoi. Si applicherebbe alla pelle tramite un cerotto e, entrando in circolo nell’organismo, agirebbe direttamente sull’apparato riproduttivo dell’uomo. L’esperimento è stato condotto su 56 uomini divisi in tre gruppi: ogni giorno, per sei mesi continui, il cerotto-gel è stato applicato sul braccio (il componente testosterone) e sull’addome (il progestinico). I tre tipi di gel non erano però tutti composti da elementi validi: uno conteneva testosterone, un altro testosterone più una delle due dosi di progestinico di sintesi, infine un gel conteneva testosterone da solo più un gel placebo senza progestinico.

I risultati hanno mostrato come soltanto quelli del secondo gruppo (quindi quelli che usavano il prodotto vero e completo) hanno visto la riduzione degli spermatozoi del 89%. Il primo gruppo solo del 23%.
Naturalmente si tratta di una “riduzione” degli spermatozoi, non di una eliminazione totale, quindi il rischio gravidanza comunque rimane, anche se ridotto di molto. E certamente non si elimina così il rischio di contagio di malattie veneree, per le quali l’unica protezione valida rimane il preservativo.

admin

0 Commenti

  1. Bello schifo.

    Così come effetto collaterale magari avremo una bella sterilità irreversibile…e quando la coppia cercherà dei figli non saprà come fare.

    Diffidate di questa roba.

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico