Home » Benessere » E se la tintarella facesse pure male…?

E se la tintarella facesse pure male…?

Non c’è proprio speranza, è proprio vero. Tutto ciò che piace, in fondo in fondo fa male. Per lo meno così dicono le ultime ricerche di esperti scienziati made in USA. Stavolta ci pensa l’università di San Diego in California a mettere una crocetta su un altro simbolo del benessere… almeno fino a ieri: la tintarella!

Il processo che porta la pelle a colorarsi, tramite la melanina, avviene dopo un primo passaggio infiammatorio in cui la pelle reagisce all’aggressione solare diventando rossa e bruciando forte (“mi sono presa una scottatura!”). Tale risposta della pelle è una conseguenza dei danni subiti dall’RNA delle più comuni e numerose cellule della pelle, i cheratinociti. Questo Rna alterato avvia nelle cellule un processo che cerca di eliminare le cellule danneggiate dal sole e dunque una situazione che, in alcuni casi, può favorire l’insorgere di tumori della pelle. Per cui, ancora una volta, si raccomanda PRUDENZA! L’abbronzatura è bella e sana solo se entro certi limiti. NON VI ESPONETE AL SOLE nelle ore troppo calde (dalle 9 del mattino alle 17), e se lo fate proteggete la vostra pelle con prodotti schermanti o idratanti. Abituatevi a bagnarvi spesso e a passare qualche breve pausa all’ombra, tra un bagno di sole e l’altro.

admin

x

Guarda anche

Borotalco: potrebbe causare malattie. Condannato il produttore

Profumato, naturale, bello da vedere… ci rotoliamo dentro i neonati … ce lo spargiamo addosso ...

Condividi con un amico