Home » Benessere » Liguria: medici rifiutano di mandare un organo fuori regione

Liguria: medici rifiutano di mandare un organo fuori regione

Sarebbe una vera e propria lotta interna -che riguarda cioè problemi personali tra primari- quella che ha portato allo scandalo dell’ospedale San Martino di Genova, dove sarebbe stato rifiutato un espianto di organo perchè “il ricevente proveniva da fuori regione”.

A pagare potrebbero essere i medici che hanno materialmente dichiarato tale rifiuto, ma a monte c’è una guerra molto più complessa. Infatti, da mesi, nell’ospedale ligure primari, amministrazione regionale, direzione amministrativa e medici del centro trapianti vivono nella tempesta per colpa di alcuni dissensi avvenuti e tutt’ora esistenti tra i diversi responsabili. La cosa ha costretto l’assessorato regionale a consigliare i pazienti di ricoverarsi a Milano. I medici coinvolti nello scandalo del rifiuto dell’espianto pare avrebbero agito per protesta contro questa decisione: “Se qui non si possono fare trapianti allora non si facciano nemmeno espianti”.

Altre fonti, invece, dichiarano che i medici avrebbero rifiutato l’espianto perchè la paziente ricevente risiedeva in Lombardia e non era giusto inviare un organo fuori dalla regione mentre poteva servire anche qualche paziente ligure. Insomma, un vespaio di polemiche che finora ha una sola certezza. I problemi al San Martino continuano e i medici dovranno essere sottoposti a una indagine interna (e forse anche esterna alla struttura) per non aver voluto espletare un loro precisissimo dovere e per aver messo in pericolo la vita di una persona malata.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico