Home » Benessere » La natura in soccorso della nostra pressione bassa

La natura in soccorso della nostra pressione bassa

Se soffrite di pressione bassa per natura, l’estate è il vostro incubo peggiore. Il caldo intenso e gli elevati tassi di umidità vi possono sfiancare ancor di più e causarvi stanchezza, depressione, svenimenti o collassi. Prima di correre alla ricerca del miglior medicinale per contrastare tutto questo, provate a farvi aiutare dalla natura.

Primi fra tutti lo zucchero e la liquirizia, da portare sempre con sé in borsa, tasca o valigia. Però, certo, con il caldo estivo rischiate di ritrovarli sciolti e inutilizzabili. Provate allora col sale grosso: in caso di bisogno fatene sciogliere qualche grano sotto la lingua. Salvia e rosmarino sono alleati altrettanto utili, che inoltre aiutano a controllare la sudorazione.
Un bel decotto di “Tormentilla”, oppure i prodotti erboristici Phosforis e Ferrum Metallicum vi aiuteranno a ritrovare le energie, a sentirvi in forze e a evitare i fastidiosi capogiri. Oltre naturalmente ai soliti buoni consigli “della nonna”: bere molta acqua, evitare sforzi o movimento nelle ore calde, indossare un berretto o un cappello se si cammina sotto il sole … anche se è il sole pomeridiano, favorire la corrente d’aria in casa e cibarvi prevalentemente di verdure e frutta.

admin

x

Guarda anche

Una “buona” cura preventiva per l’infarto? Lo yogurt

Mangia yogurt e campa cent’anni. O per lo meno, se ti ammalerai, non sarà per ...

Condividi con un amico