Home » Benessere » La dieta imposta (dalla moglie!) non funziona

La dieta imposta (dalla moglie!) non funziona

Lo dice l’Università del Michigan con tanto di test su 83 volontari, tutti di razza africana, ma il risultato è valido per tutti, a qualunque latitudine. La dieta imposta non funziona, meno che mai se a imporla è la moglie!

Avete presente quelle battutine (“Non inzuppare il pane in tutto quell’olio!” … “Stai facendo il bis di gelato??” … “Ma quanto condimento metti nel panino?”) che ogni uomo si sente ripetere dalla moglie a tavola e che spesso dà sui nervi anche ai figli o ai commensali? Ebbene è proprio quello che fa male alla dieta. Le signore lo fanno per il bene dei mariti, sempre molto attente alla salute e alle cure, ma ottengono l’effetto opposto.
Il discorso cambia, invece, laddove il tema “dieta” viene discusso, programmato e gestito insieme dai due partner. Nessuno stressa l’altro e anzi si cerca di raggiungere lo stesso obiettivo insieme. In tal modo si condivide la sorte e il sacrificio e si genera nel partner la voglia di “farcela”. Una imposizione, o un rimprovero, invece porteranno l’altro ad azionare il desiderio di ribellione che, in questo caso, significa andare a ingozzarsi alla grande appena uscito di casa o dall’ufficio … mandando a monte tutti i buoni propositi della consorte.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico