Home » Benessere » Cura Zamboni contro la Sclerosi Multipla: ok anche dall'Emilia Romagna

Cura Zamboni contro la Sclerosi Multipla: ok anche dall'Emilia Romagna

Un altro passo avanti per la cura sperimentale del professor Zamboni. Dopo la regione Toscana che, prima fra tutti, aveva spalancato le porte a questa nuova speranza della scienza contro il mostro della Sclerosi Multipla, era toccato ad altri ospedali d’Italia, man mano, accettare questo “rischio”.

Un “rischio” perchè ogni sperimentazione può avere esiti positivi o negativi e dunque non si deve mai prendere con troppo entusiasmo. Ma certamente è sbagliato anche tagliare in anticipo le ali di un progetto che potrebbe significare guarigione per molti. Lo aveva già capito l’Emilia Romagna, che tale progetto aveva finanziato in giro per l’Italia, e che adesso è pronta a ospitare presso le proprie strutture.

A partire dalla prossima settimana, infatti, all’azienda ospedaliera Sant’Anna di Ferrara e all’ospedale Bellaria di Bologna inizierà la scelta dei pazienti volontari da sottoporre alla ”cura Zamboni”, che si basa sul principio secondo cui la Sclerosi Multipla è correlata con l’insufficienza venosa cronica cerebrospinale, scoperta dallo stesso Paolo Zamboni. A dare il via libera alla sperimentazione anche nella regione da cui Zamboni proviene e dove vive e lavora e’ stato il succedersi di risultati positivi dagli altri “ospedali campione” italiani (tra cui il Cannizzaro di Catania, in Sicilia) e il definitivo parere positivo del ministero della Salute, comunicato il 17 luglio.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché l’aerobica fa bene al cervello

Che il movimento fisico faccia bene lo sappiamo tutti e sappiamo anche che, se non ...

Condividi con un amico