Home » Benessere » Pelle: come proteggersi, in spiaggia, contro la Impetigine

Pelle: come proteggersi, in spiaggia, contro la Impetigine

Rientra tra i piccoli rischi di una bella vacanza al mare, questo fastidioso problema che attacca soprattutto la pelle dei bambini. Si chiama Impetigine e si manifesta con arrossamenti, bollicine o vescichette che si formano sulle zone scoperte del corpo (viso, braccia, gambe) ma anche sul tronco, se si sta troppo in costume da bagno.

E’ una infezione batterica molto contagiosa, facile da prendere in spiaggia per colpa della folla e della presenza di fattori inquinanti, e anche se non è una patologia grave va affrontata con l’aiuto competente di un medico e mai con “il fai da te” o con cremine passate dalla vicina di ombrellone. Solo gli esperti possono consigliare i farmaci adatti e, se è il caso, gli antibiotici.

Per prevenire l’Impetigine bastano le regole più normali dell’igiene: sciacquarsi e far la doccia spesso, soprattutto farla dopo essere usciti dal mare. Evitare di grattarsi troppo, se punti da un insetto, per non lasciare la pelle ferita scoperta e buona preda dell’attacco batterico. Infine, attenti al troppo sole. Ai più piccoli fa male in ogni caso, ma in caso di attacco batterico una pelle già infiammata è un accesso facilissimo all’organismo.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: sta per scadere la proroga

Il Ministero della Salute ha voluto chiudere tutti e due gli occhi, dopo il primo ...

Condividi con un amico