Home » Benessere » "Sindrome di Batman", follia estiva o ipnosi nascosta?

"Sindrome di Batman", follia estiva o ipnosi nascosta?

Se sia il caldo estivo, la precarietà della vita o qualche messaggio subliminale inserito nel nuovo film di Batman (“The Dark Knight Rises”) non è ancora ben chiaro … ma è certo che nel nome dell’uomo pipistrello molta gente sta perdendo la ragione.

Tutto è cominciato col diciottenne che ha sparato sulla folla in attesa davanti al cinema, nella cittadina americana di Aurora, proprio per vedere l’anteprima del famoso film. Una lucida follia che ha fatto una dozzina di morti e tanti feriti, soprattutto bambini. Il ragazzo non ha mai negato, nè mostrato segni di pentimento, anzi … ha giustificato il proprio gesto con motivazioni politiche e sociali.

Come se ciò non bastasse, anche in Italia la “follia da Batman” ha colpito duramente. Un ragazzo di 30 anni, di Brescia, in vacanza sull’isola siciliana di Lampedusa, ha indossato una muta da sub e gridando: “Sono io Batman!” ha cercato due volte di gettarsi nel vuoto, la prima volta salvato dagli amici e la seconda dalla fortuna (è volato giù da 6 metri soltanto). Portato al Poliambulatorio, il ragazzo ha continuato a dare in escandescenze, spaccando vetri e mobili finchè non è stato calmato e rimandato a casa col primo traghetto.

admin

x

Guarda anche

Quando il peperoncino vi manda all’ospedale …

I calabresi, esperti in materia, magari saranno anche immuni ma non bisogna mai sfidare il ...

Condividi con un amico