Home » Benessere » Storica svolta nella lotta ai tumori: bloccata la proteina che li fa progredire

Storica svolta nella lotta ai tumori: bloccata la proteina che li fa progredire

Uno dei segreti più terribili dei tumori è la loro capacità di mantenersi sempre attivi e giovani, di avere cellule sempre vivaci, aggressive e piene di energia. Questo è dovuto ad una sorta di meccanismo che impedisce a queste cellule di invecchiare o morire.

Ma una recente scoperta, che si può definire STORICA, condotta in Italia presso l’Istituto Nazionale dei Tumori (Milano) avrebbe individuato che cosa mantiene in vita le cellule tumorali così a lungo e soprattutto cosa può fermare questo processo di progressione continua. Si tratta della proteina DBC1 che riesce a intervenire su un’altra proteina (SIRT 1) la quale sta alla base della “lunga vita” dei tumori.

La SIRT 1 infatti agisce in modo anomalo, impedendo il ricambio cellulare tipico del nostro organismo, formato da morte di cellule vecchie e nascita di nuove. La proteina fa invece in modo che le cellule non muoiano mai, quindi che un tumore progredisca senza mai fermarsi. I ricercatori, però, hanno notato che aumentando i livelli di proteina DBC1 in cellule di un tumore alla mammella la SIRT 1 si è come bloccata. Di conseguenza il corpo ha ripreso ad eliminare le cellule inutili o vecchie, tra cui anche molte cellule tumorali. Una scoperta importante, perchè seguendo questo meccanismo si potranno preparare vere e proprie “trappole” per arrestare finalmente le malattie e renderle docili ai trattamenti medici.

admin

0 Commenti

  1. neocarcinoma ovarico può riprodursi, se si in quanto tempo?.

x

Guarda anche

Una “buona” cura preventiva per l’infarto? Lo yogurt

Mangia yogurt e campa cent’anni. O per lo meno, se ti ammalerai, non sarà per ...

Condividi con un amico