Home » Benessere » A Padova, rivoluzionario metodo mini-invasivo per impiantare una pompa cardiaca

A Padova, rivoluzionario metodo mini-invasivo per impiantare una pompa cardiaca

Un intervento rivoluzionario è stato eseguito a Padova, al Centro Gallucci dell’Azienda Ospedaliera locale. Rivoluzionario non tanto nel suo intento ma nelle modalità con cui è stato portato a termine. Una novità assoluta che garantisce un futuro migliore per i pazienti che dovranno sottoporvisi.

L’intervento doveva impiantare nello sterno di un paziente la Jarvik, una pompa ventricolare che regola l’azione cardiaca in persone che soffrono di gravi insufficienze. L’uomo, un 67enne, solo pochi anni fa avrebbe subito un’apertura di 25 centimetri e la frattura delle costole per “far spazio” alla mano del chirurgo … ma ieri, invece, è entrato nella storia della medicina insieme a tutto il team padovano.

Infatti, gli è stata praticata una mini incisione (5 centimetri appena) e nessun osso è stato toccato. Ciò grazie a una tecnica tutta nuova che ha messo il cuore in assistenza circolatoria, “sgonfiandolo” di fatto quanto basta per creare al di sotto del torace lo spazio necessario ai movimenti degli strumenti chirurgici. La pompa è stata così impiantata senza particolari traumi per il paziente, il quale è tornato a casa in pochi giorni e con solo dieci punti di sutura sul petto. Un vantaggio che ha ridotto di moltissimo complicazioni e sofferenze, sia fisiche che psicologiche.

admin

x

Guarda anche

Ecco il tumore cerebrale più grande del mondo

Portare dentro il cranio una massa anomala di oltre un chilo e non saperlo! I ...

Condividi con un amico