Home » Benessere » Troppo ferro nel sangue? Si rischia il cancro al colon

Troppo ferro nel sangue? Si rischia il cancro al colon

La mancanza di ferro nel sangue è una delle cause di malessere maggiore, soprattutto nelle giovani donne in età fertile. Debolezza, stanchezza e sbalzi umorali sono riconducibili a questa carenza che però è recuperabilissima. Ma attenzione a non eccedere dal lato opposto. L’eccesso di ferro può causare cancro.

I ricercatori scozzesi dell’Istituto Beatson di Glasgow hanno lanciato l’allarme dopo aver visto la correlazione tra aumento del ferro e sviluppo del cancro all’intestino, in modo particolare al colon-retto. I livelli troppo alti di ferro nell’organismo, infatti, possono danneggiare un gene anticancro (gene APC) che protegge principalmente da questo tipo di tumore. Lo si è osservato in animali sani che però consumavano abitualmente, ogni giorno, una dieta ricca di ferro. Anche nell’uomo, consumare quotidianamente alimenti come carne rossa o spinaci favorisce un brusco aumento di ferro nel sangue e un conseguente malfunzionamento del gene che ci protegge dal cancro. In quei casi occorre dunque modificare l’alimentazione e sottoporsi a una cura di farmaci che tengano il ferro a medi livelli e continuare la terapia finchè non si sarà sicuri di aver raggiunto un equilibrio perfetto, altrimenti la possibilità di sviluppare neoplasie intestinali aumenta di tre volte, rispetto a soggetti che già mantengono un regime alimentare stabilizzato.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico