Home » Benessere » Due tumori collegati al Parkinson da un filo genetico

Due tumori collegati al Parkinson da un filo genetico

Ci sono voluti tempi e studi immani per ricercare una base genetica nell’insorgere del Parkinson. Ricercatori americani (università di Salt Lake City) hanno confrontato certificati di morte e diagnosi di due milioni di morti di Parkinson e di quasi tremila persone malate di cancro, in un arco di tempo che va dal 1904 al 2008.

I risultati sono andati per esclusione, rimanendo con alcuni dati che coincidevano: il tumore alla prostata, il tumore alla pelle e il Parkinson erano correlati da basi genetiche. In apparenza sembrano tre malattie ben diverse, con cause diverse. Ci si ammala di cancro alla prostata per eccesso di fumo, per vecchiaia, per precedenti malattie … mentre di cancro alla pelle (melanoma) ci si ammala quando non ci si protegge dal sole. Il Parkinson è invece una malattia che consuma il sistema nervoso.

Eppure lo studio per esclusione ha rivelato che sono tutte e tre portate da una base genetica. Le persone che morivano di Parkinson avevano avuto più o meno tutte problemi di tumore alla prostata o alla pelle e anche i loro familiari, eredi diretti dei loro geni, che ereditavano spesso anche lo sviluppo di tali tumori rivelavano una più facile propensione ad ammalarsi di Parkinson entro una determinata età. Sta ora ad ulteriori studi capire quale sia questo fattore genetico che collega le tre malattie insieme.

admin

x

Guarda anche

Stati Uniti, in arrivo profilattici ‘su misura’

Negli Stati Uniti in arrivo profilattici ‘su misura’ e più piccoli per soddisfare le richieste ...

Condividi con un amico