Home » Benessere » Tatuaggi: sulla pelle dei fumatori cancellarli è quasi impossibile

Tatuaggi: sulla pelle dei fumatori cancellarli è quasi impossibile

Esiste un legame tra tatuaggi e fumo? Un legame che, oltre all’aria del “duro strafigo” dia qualche problema a chi lo vive sulla propria pelle? Pare proprio di sì, con buona pace dei vecchi “lupi di mare” e dei ragazzini che cercano di darsi un’aria con il marchio e la sigaretta.

Lo rivela uno studio condotto in Italia e pubblicato da Archives of Dermatology in tutta Europa e nel mondo. Fumo e tatuaggi sono collegati da un unico filo sottile che si traduce in: impossibile cancellare! Proprio così, se siete fumatori e vi doveste pentire di un tatuaggio che avete addosso potete mettervi l’anima in pace … non si potrà cancellare. O si cancellerà ma lasciando a voi una serie di grandi disagi. La ricerca da cui si evince questo è stata condotta presso uno dei più grandi centri specializzati di Milano, l’Istituto di chirurgia e laser-chirurgia in dermatologia (Iclid), e precisamente sulla pelle di 350 pazienti che avevano richiesto la cancellazione di un tatuaggio.

E’ già un’impresa difficile cancellare un tatuaggio, in quanto alcuni colori … come il giallo, il verde e il blu … sono più difficili da togliere del rosso e del nero. E la difficoltà aumenta quanto aumenta l’area del tatuaggio (pensateci, se state per tatuarvi un immenso dragone sulla schiena!!!). Quando il laser colpisce i colori sottopelle, li frammenta e attende che siano eliminati dal corpo tramite i macrofagi, gli “spazzini biologici” che tutti abbiamo. Nelle persone che fumano, però, questi macrofagi non riescono a smaltire tutti i rifiuti e di conseguenza nemmeno i colori da tatuaggio. Il rischio è che la cancellazione fallisca e venga sostituita da una macchia che rimarrà ad eterno ricordo di un doppio errore: un grosso tatuaggio e una sigaretta di troppo!

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico