Home » Benessere » Allarme psicofarmaci: troppo spesso somministrati (senza motivo) ai minori

Allarme psicofarmaci: troppo spesso somministrati (senza motivo) ai minori

L’allarme lo lanciano organi più che competenti: Telefono Azzurro e Eurispes. L’uso e l’abuso di psicofarmaci si è allargato ai minorenni, e non solo agli adolescenti problematici … spesso anche ai bambini delle elementari.

Questa usanza, già diffusa negli USA, è arrivata da qualche anno in Europa e in Italia soprattutto. I giovanissimi, soprattutto le ragazze, fanno un uso ormai consolidato di tranquillanti, antidepressivi e sonniferi. Con la parola “stress” tirata in ballo ad ogni occasione (interrogazioni, saggi scolastici, delusioni d’amore) le famiglie italiane sono sempre più convinte che i turbamenti normali dell’adolescenza siano malattie da curare. E le curano con farmaci che agiscono sul cervello, spesso VIETATI ai minori, e spesso abusati da genitori iper-ansiosi.

La cosa grave è che si tende a “impasticcare” anche i bambini piccoli, se troppo vivaci o troppo introversi. Abiturare il corpo fin da giovanissimo all’uso di psicofarmaci non fa altro che assuefarlo, in modo tale che quando -da adulti- arriveranno le VERE PREOCCUPAZIONI nessuna medicina potrà aiutarli. Inoltre, “calmare” qualsiasi problema con una pillola produce una generazione di persone incapaci di mettersi in gioco e di soffrire, che dunque non impareranno più dagli “schiaffi” ad affrontare meglio la vita.

admin

x

Guarda anche

Mente e corpo: vive più a lungo chi ha “carattere”

TESTARDI E DETERMINATI, ecco come sono i soggetti che campano cent’anni! Lo rivela uno studio ...

Condividi con un amico