Home » Benessere » Fumare in macchina raddoppia il rischio malattia. Soprattutto per i più piccoli

Fumare in macchina raddoppia il rischio malattia. Soprattutto per i più piccoli

Lo dice l’Università di Aberdeen, in Scozia, ma forse non era necessario scomodare illustri ricercatori laureati per giungere a questa conclusione: fumare in macchina raddoppia i rischi per i polmoni. Le prove sono state ottenute monitorando 17 fumatori durante una serie di viaggi in auto (104) di media durata (30 minuti).

Il test ha effettivamente dimostrato che chi fuma in macchina causa al proprio corpo il doppio dei danni che se fumasse all’aperto o in un locale spazioso. Utilizzando un apposito rilevatore, sono state misurate le concentrazioni di residui di fumo una volta al minuto. Non è stato risparmiato nessun angolo dell’auto, nemmeno il sedile posteriore, dove sono stati rilevati in media almeno 7,4 microgrammi di polveri per metro cubo d’aria. Cifra che tende a salire quanto più si fuma e quanto più si tengono chiusi i finestrini.

La scoperta che fa allarmare è che, anche se si viaggia coi finestrini ben aperti, la media non scende, rimane costante. E ciò perchè le piccole dimensioni dello spazio interno fanno ristagnare le particelle tossiche del prodotto da fumo, sia esso sigaretta, sigaro o altro. Neppure l’aria condizionata riesce a variare questa situazione e a soffrirne più di tutti sono i bambini piccoli, che assumono questi veleni nei propri polmoni a una velocità maggiore che non gli anziani.

admin

x

Guarda anche

Una fan contro Nadia Toffa: “Forse sul cancro hai esagerato”

Sul “caso” Nadia Toffa -la giornalista delle Iene ricoverata a dicembre per un “malore” e ...

Condividi con un amico