Home » Benessere » Farmaci non necessari prescritti in cambio di favori. Indagati 67 pediatri.

Farmaci non necessari prescritti in cambio di favori. Indagati 67 pediatri.

Più che malasanità si dovrebbe parlare di mancanza di etica, riguardo alla sconvolgente notizia che da ieri sera campeggia su tutti i media italiani. Medicine extra in cambio di denaro, una denuncia che ha portato all’indagine su 67 medici in tutto il territorio nazionale.

Non medici qualsiasi ma medici pediatri, che prescrivevano medicine “anabolizzanti” ai loro piccoli pazienti anche se non erano necessari. Medici pediatri che inserivano nelle terapie farmaci nuovi, anche se non richiesti da quel particolare paziente, per ricevere in cambio soldi, regali o favori dagli informatori farmaceutici che glieli proponevano.

Le forze dell’ordine, coordinate dai Nas di Roma, hanno così fermato 67 persone in vari ambulatori e ospedali italiani e coinvolto nelle indagini anche 12 tra dirigenti e agenti della industria farmaceutica SANDOZ specializzata in farmaci per la crescita. Sono tutti accusati di truffa al Sistema Sanitario Nazionale, falso e corruzione. Ma il danno poteva anche essere peggiore, considerato che si è scherzato pericolosamente con la salute di tanti bambini.

admin

x

Guarda anche

Mente e corpo: vive più a lungo chi ha “carattere”

TESTARDI E DETERMINATI, ecco come sono i soggetti che campano cent’anni! Lo rivela uno studio ...

Condividi con un amico