Home » Benessere » Soluzione di emergenze mediche secondo lo stile di una casa automobilistica. Le nuove frontiere della prevenzione

Soluzione di emergenze mediche secondo lo stile di una casa automobilistica. Le nuove frontiere della prevenzione

Immaginate di avere un’azienda che funziona al meglio, pronta a sistemare i problemi nel momento stesso in cui si rivelano, pronta a offrire il massimo delle proprie risorse per gestire la produzione in modo che nulla sia lasciato al caso. Immaginate che questa azienda perfetta sia un ospedale.

Sappiamo che in realtà non è così, ma se gli ospedali cominciano a copiare certe tecniche da altri tipi di azienda perchè non potrebbero diventarlo? E’ quello che hanno ipotizzato in America, a Saint Louis, dove la locale facoltà di medicina ha preso in prestito dalla Toyota il metodo di soluzione dei problemi e di pianificazione. L’azienda giapponese, infatti, è solita riunire insieme tutti i singoli addetti ai singoli reparti e discutere … in un’unica riunione … quale sia l’intoppo, dove si trovi e come sistemarlo. Con il contributo di tutti.

L’unviersità di Saint Louis l’ha fatto in relazione al problema medico dell’ictus. Ha riunito insieme tutte le persone che si occupano dell’emergenza, quando avviene: dai primari alle infermiere, dai radiologi ai fisioterapisti ai guidatori di ambulanze. Si è discusso tutti insieme del tema ictus e sono venuti fuori problemi, anche minimi, ma rilevanti nella gestione di un soccorso immediato. In tal modo, con la partecipazione di tutti, si è potuto stilare un piano di intervento molto più veloce ed efficiente che potrebbe veramente funzionare.

admin

x

Guarda anche

Una “buona” cura preventiva per l’infarto? Lo yogurt

Mangia yogurt e campa cent’anni. O per lo meno, se ti ammalerai, non sarà per ...

Condividi con un amico