Home » Benessere » In futuro l'HIV si vedrà grazie al "colore". Intanto l'AIDS colpisce sempre più donne

In futuro l'HIV si vedrà grazie al "colore". Intanto l'AIDS colpisce sempre più donne

Una simpatica campagna della Lega Italiana per la lotta all’Aids, in questi giorni, invita tutti a inviare un SMS solidale al numero verde 45508 e farsi una fotografia con le dita “a cuoricino” da caricare sui social network. Un modo per coinvolgere sempre più gente verso un problema che non è ancora stato risolto.

Se la ricerca canta le sue prime vittorie, dichiarando che ormai di AIDS non si muore più, che si può gestire come malattia cronica, è anche vero che ci si ammala di più. In modo particolare le donne, in modo ancor più particolare le più giovani. Infatti manca proprio tra le più giovani la cultura della prevenzione e del “sesso sicuro”, nonostante le interminabili campagne di sensibilizzazione, che per tale motivo DEVONO continuare.

Ma giungono anche buone notizie dalla ricerca. L’Imperial College di Londra sta infatti mettendo a punto un metodo diagnostico basato sui marcatori coloranti, che permetterà in futuro di individuare la presenza del virus HIV nel corpo soltanto dal cambio di colore di alcune “molecole spia” in reazione con questi marcatori particolari. Passi avanti che però non devono far calare la guardia sul pericolo sempre imminente, e meno che mai devono interrompere il lavoro di prevenzione.

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico