Home » Benessere » Onicofagia: mangiare le unghie ora è una vera malattia

Onicofagia: mangiare le unghie ora è una vera malattia

Mangiarsi le unghie non è solo un vizio. E’ un disturbo vero e proprio che potrebbe rientrare nel panorama delle malattie mentali non gravi e associarsi ai disturbi ossessivi compulsivi, secondo l’American Psychiatric Association che ha dedicato a questo tema un lungo studio.

L’atto di rosicchiare le unghie, quando si è nervosi o eccitati, senza poter smettere, nemmeno quando si arriva a consumarle e a farsi sanguinare le dita equivale a tutta quella serie di movimenti coatti che molti malati psichici compiono per rassicurare se stessi. Niente paura, se avete il dito in bocca in questo momento non siete sull’orlo del ricovero! Tuttavia dovreste indagare cosa sta alla base di questo “bisogno impellente” di farvi del male. Normalmente è un problema di nervi, collegato a un gesto ripetitivo che “rassicura” e dunque l’indagine deve partire da lì. Fatevi aiutare da un bravo psicologo, oppure rivisitate il vostro passato alla ricerca di un trauma da cui tutto ha avuto inizio. Se lo troverete, calmerete il bisogno di sicurezza e salverete le vostre preziosissime unghie.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, bambini con dislessia vedono in modo speciale

I bambini con dislessia vedono in modo speciale. A sostenerlo sono i risultati di uno ...

Condividi con un amico