Home » Benessere » L'Alzheimer ereditario si può individuare nei giovani. Dagli USA ci dicono come

L'Alzheimer ereditario si può individuare nei giovani. Dagli USA ci dicono come

Individuare il rischio di Alzheimer a 20 anni? Un’arma micidiale per prevenire e battere la malattia sul tempo. Purtroppo si può applicare solo ad un tipo di Alzheimer, quello cioè ereditario, che si manifesta in famiglie in cui la malattia si trasmette per via genetica e non per qualche trauma o altro problema.

Tuttavia è sempre meglio di niente e la diagnosi così precoce potrà aiutare i soggetti a intervenire sul proprio cervello prima che sia troppo tardi. Lo studio è stato portato avanti in America, con la cooperazione fra tre atenei (Boston, Arizona e Antioquia) che hanno analizzato 44 giovani tra i 18 e i 26 anni sottoposti a risonanze magnetiche, analisi del sangue e test sul liquido cerebrospinale.

Circa il 30% di loro aveva nel patrimonio genetico la mutazione del gene chiamato presenilina 1 (PSEN 1), la spia che anticipa questo tipo di malattia degenerativa. I ragazzi erano tutti sani, ma presentavano alcuni campanelli di allarme, come attività elettrica eccessiva nell’ippocampo, presenza di proteina beta-amiloide nel liquido spinale. Sapendo in tempo a cosa si va incontro, si potranno iniziare molto prima le terapie di prevenzione e forse trovare un modo per sconfiggere la malattia in futuro.

admin

x

Guarda anche

Ecco il cerotto “salvasesso”

Il sesso dopo gli “anta” … un problema, e non solo per lei, che andando ...

Condividi con un amico