Home » Benessere » Mappato il genoma del maiale. Servirà per importanti studi medici

Mappato il genoma del maiale. Servirà per importanti studi medici

Cosa accomuna l’uomo al maiale, oltre al fatto di essere entrambi onnivori? Il panorama delle malattie genetiche che, a quanto pare, hanno moltissimi punti in comune. Così tanti che in Europa si è voluto saperne di più e uno studio congiunto olandese e scozzese (Università di Wageningen in collaborazione con l’Università di Edimburgo) ha tracciato l’intero genoma dell’animale.

Basandosi sui risultati di un lavoro precedente, che aveva messo a confronto i maiali europei e quelli asiatici, individuando molti punti in comune nell’evoluzione di queste due speci, si è proseguito paragonando il ricorrere di determinate malattie genetiche tra i maiali e tra gli esseri umani. Avendo completato la mappatura del loro genoma è ancora più facile studiare l’origine e la progressione di alcune rare malattie genetiche e capire come funzionano anche nell’uomo.

Di questo animale finora si sapeva che è ottimo per la carne, ma che si possono usare anche le sue ossa, la sua pelle e le sue parti di cartilagine per migliaia di scopi diversi. Si dice che “del maiale non si butta niente”, e oggi più che mai non si buttano via nemmeno i suoi geni, che servono a noi umani per capire il nostro mondo attraverso il loro.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico