Home » Benessere » Violenza sulle donne (e non solo): è un problema psichiatrico importante

Violenza sulle donne (e non solo): è un problema psichiatrico importante

Oggi si celebra a livello mondiale la giornata contro la violenza sulle donne. Ma non solo sulle donne, perchè gli episodi di violenza riguardano sempre più anche i minori, gli omosessuali e perfino gli uomini, i quali però continuano a denunciare poco o nulla per vergogna. Sia che ci si metta dalla parte della vittima che da quella dei picchiatori, il problema è unico e profondamente psichiatrico.

La vittima della violenza, pur se stressata da queste persecuzioni (che possono essere vere e proprie botte fisiche ma anche umiliazioni, pressioni psicologiche e abusi sessuali), molto spesso rifiuta di cercare la soluzione e di denunciare. Quando le vittime sono donne o minori, spesso scatta in loro un meccanismo psichico complesso che coinvolge paura, senso di colpa, tendenza a negare l’accaduto ma anche la volontà di proteggere l’aggressore (il marito, la mamma, il padre). Paura e vergogna sono gli ostacoli che frenano invece chi subisce violenza per motivi di genere sessuale o di razza o di cultura.

Gli aggressori, dal canto loro, quasi sempre sono persone molto malate o disturbate. Da condannare, certamente, ma anche da curare. Nella maggior parte dei casi si tratta di uomini o donne che hanno subito a loro volta umiliazioni e violenze oppure si tratta di persone introverse e malate di gelosia, di paura di rifiuto e di rimanere da soli. Una buona e lunga terapia psicanalitica a volte può salvare loro e le loro vittime. Da ricordare la storia di un padre pugliese che convinse letteralmente lo stalker della figlia a farsi curare, con il suo aiuto e supporto, e riuscì a guarirlo completamente.

admin

x

Guarda anche

Ecco tutti i danni di San Valentino

Festa romantica, festa sognante, festa dell’amore … Macché! San Valentino a volte può essere deleterio, ...

Condividi con un amico