Home » Benessere » Sistema Sanitario Nazionale: rischiamo di perderlo

Sistema Sanitario Nazionale: rischiamo di perderlo

Finire come la Grecia, dove le farmacie ormai vendono medicinali solo a pagamento, senza garanzia di tutela per i poveri? O finire come gli USA, dove il sistema sanitario è già impostato sulle fortune dei ricchi, per cui se non puoi pagarti l’operazione al cuore muori? Entrambe le idee appaiono come incubi, eppure potrebbero essere realtà anche in Italia.

Il presidente del consiglio Monti lo ha dichiarato ieri: “Potremmo non essere più in grado di garantire il Sistema Sanitario Nazionale. Occorrono aiuti provenienti dai privati”. Parole che hanno scatenato il putiferio, soprattutto tra le file della sinistra ma non solo. I leader dei partiti non vogliono immaginare una società in cui ci si possa dividere tra ammalati di serie A e di serie B.

Palazzo Chigi corre ai ripari e corregge un po’ il tono delle dichiarazioni. Nessuno pensa di sostituire il nostro caro vecchio sistema sanitario nazionale gratuito con un sistema all’americana, ma per mantenere questo importante servizio il governo dovrà cercare aiuti e partecipazioni anche private. Tuttavia la sanità italiana non diventerà un sistema a pagamento e non verranno fatte distinzioni. Il problema è che qualche distinzione si fa già, con le liste di attesa ospedaliere troppo lunghe… per cui chi vuole una mammografia o un esame specifico, per non aspettare mesi, deve comunque pagarlo di tasca propria da un privato.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico