Home » Benessere » Trapianto all'ultimo minuto, salvo un bimbo di tre anni

Trapianto all'ultimo minuto, salvo un bimbo di tre anni

Sarà un miracolo di Natale anticipato, per la famiglia del bambino di tre anni operato ieri a Torino e salvato in extremis grazie a un trapianto di fegato. Il bimbo versava in condizioni molto gravi e le speranze di salvarlo erano poche.

Una rara patologia aveva ridotto il suo fegato a un ammasso di tessuti in necrosi e smettendo di funzionare, inevitabilmente, il piccolo era finito in coma. Non era più questione di giorni ma di ore e la speranza risiedeva nel trovare un donatore compatibile al più presto. Il “miracolo”, che purtroppo per un’altra famiglia è diventato tragedia, è arrivato grazie al dono estremo di una signora di Roma, morta ad appena 45 anni.

Una parte del suo fegato, espiantata e trasportata velocemente a Torino all’ultimo istante, è risultata compatibile con l’organismo del piccolo paziente e il trapianto è stato effettuato in tempi record. Nell’arco di 24 ore tutto si è svolto per il meglio, il bambino pare stia reagendo bene e le speranze di ripresa ci sono tutte. Ha eseguito l’operazione l’equipe del professor Mauro Salizzone.

admin

x

Guarda anche

Trapianto tra soggetti incompatibili? Ora si può

Il pericolo maggiore, in un trapianto di qualsiasi tipo, è il rigetto. Può avvenire più ...

Condividi con un amico