Home » Benessere » Pacemaker: niente più problemi in aeroporto, ma anzi… un bel checkup!

Pacemaker: niente più problemi in aeroporto, ma anzi… un bel checkup!

Per chi porta il pacemaker, prendere l’aereo è un problema per via dei tanti controlli che deve superare e che vanno in tilt ogni volta che il piccolo aggeggio entra nel raggio d’azione dei rilevatori di metalli e degli allarmi anti-terrorismo. Perdite di tempo che rendono un viaggio infinito e stancante.

Da oggi, però, le cose potrebbero cambiare grazie all’idea avuta da una casa produttrice di elementi elettronici come l’americana Medtronic inc. Essa infatti ha ipotizzato che gli aeroporti si attrezzino con dei controlli speciali fatti apposta per i passeggeri provvisti di pacemaker. Il controllo, oltre a verificare l’effettiva presenza del dispositivo nel cuore, potrà allo stesso tempo controllarne il funzionamento.

Il primo aeroporto al mondo ad aver accettato la sfida è quello di Fiumicino, a Roma. E’ qui che verrà presto collocato il Medtronic CareLink Express Monitor, un apparecchio in grado di analizzare il pacemaker e quindi di inviare i dati registrati in tempo reale all’ospedale più vicino così da farli controllare. Se questa è una forma di sicurezza per l’aeroporto è una sicurezza doppia per la persona, che avrà la certezza che il proprio pacemaker funziona bene.

admin

x

Guarda anche

Allergie alimentari, prevenirle in gravidanza e allattamento

In gravidanza e allattamento è possibile prevenire le allergie alimentari dei più piccoli. A sostenerlo ...

Condividi con un amico