Home » Benessere » Il ministro dell'Istruzione: "Sull'AIDS, mai abbassare la guardia"

Il ministro dell'Istruzione: "Sull'AIDS, mai abbassare la guardia"

Una malattia in remissione ma ancora altamente contagiosa. E quel che è peggio, più della metà dei contagiati non sa di esserlo finché non si manifestano i sintomi veri e propri. L’allarme AIDS, secondo il ministro dell’Istruzione, Universita’ e Ricerca, Francesco Profumo, non può essere ancora accantonato.

Sono quattromila i nuovi contagi ogni anno e non ci sono più distinzioni di età, sesso o pratica sessuale. Si ammalano giovani e anziani, omosessuali ed etero, chi va solo con il partner e chi va con gli sconosciuti. E sebbene siamo ormai in grado di tenere a bada il virus e di evitare gli alti numeri di mortalità degli scorsi anni, l’AIDS resta una malattia che condanna a una vita di sacrifici e lunghe cure.

Il ministro si auspica una campagna di prevenzione che miri soprattutto alle scuole. I giovanissimi crescono in un’era in cui si parla meno dell’AIDS, ma si parla meno (o nulla) anche dei metodi protettivi durante un rapporto sessuale. Occorre appunto educare prima da questo punto di vista, in modo da responsabilizzare i ragazzi e evitare la diffusione del contagio, per lo meno tra le fila delle prossime generazioni.

admin

x

Guarda anche

Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile: servono cure mirate

Ogni tre minuti nel mondo un bambino muore di cancro. In occasione della XVI Giornata ...

Condividi con un amico