Home » Benessere » Dagli USA, la terapia a base di virus HIV che potrebbe vincere la leucemia

Dagli USA, la terapia a base di virus HIV che potrebbe vincere la leucemia

Vicini, anzi vicinissimi alla vittoria sul cancro… o almeno su una delle sue forme più diffuse, la leucemia. Gridare troppo entusiasmo non fa mai bene alla scienza, ma i risultati che arrivano dagli Stati Uniti -precisamente dal Children’s Hospital di Philadelphia– lasciano aperta più di una porta alla speranza.

La protagonista è una bimba di 7 anni malata di leucemia linfoblastica acuta, una forma particolarmente subdola di malattia perchè tramuta in cellule cancerose proprio le cellule che dovrebbero proteggere l’organismo, le cellule B del sistema immunitario. In tal modo, la difesa del corpo inizia a lavorare contro di esso e ad ucciderlo lentamente. L’esperimento condotto sulla bambina è stato condotto sulle basi di una ricerca condotta dal dottor Carl June.

Si è iniziato ad aprile di quest’anno: sono state prelevate alla giovane paziente le cellule primarie della difesa immunitaria, i linfociti T, e in un certo senso “riprogrammate” grazie all’aiuto di un virus HIV disattivato. In poche parole, i ricercatori hanno insegnato ai linfociti a riconoscere le cellule B malate e una volta iniettate di nuovo in corpo, esse hanno cominciato a cacciarle e distruggerle. A due mesi dalla terapia, nessuna cellula tumorale era più ricomparsa. E non ci sono tracce di malattia nemmeno adesso, a distanza di sette mesi. E’ ancora presto per essere del tutto ottimisti ma certo è che è la prima volta che si ha una remissione talmente immediata e così a lungo.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico