Home » Benessere » Una sostanza contenuta nei broccoli uccide le cellule leucemiche

Una sostanza contenuta nei broccoli uccide le cellule leucemiche

Una leggenda molto nota, e ripresa da parecchi film e dai libri, è che i bambini non amino mangiare le verdure e che in modo particolare i broccoli e i “cavolini di Bruxelles” siano fonte di capricci e di lotte continue con le mamme che invece ripetono: “E’ per il tuo bene!”

Le mamme, come sempre, hanno ragione! I broccoli, i cavolini, le piante cosiddette crucifere in generale fanno molto bene al corpo, in quanto conterrebbero sostanze in grado di uccidere le cellule cancerogene della leucemia. La scoperta interessante viene dai laboratori medici del Baylor College e ha approfondito la teoria con test inequivocabili.

In pratica, incubando la sostanza chiamata sulforafano con le cellule della leucemia linfoblastica queste ultime -responsabili della versione acuta della malattia- vengono annientate e non vengono rilasciati danni alle cellule sane intorno. Un’azione mirata e assolutamente benefica, insomma, che potrebbe diventare una nuova arma contro il cancro del sangue. Lo studio va ancora migliorato, infatti il sulforafano non entra in azione semplicemente mangiando broccoletti … va estratto e trasformato in un medicinale facilmente assorbibile. Certo che però non si può negare che mangiare queste verdure aiuta.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico