Home » Benessere » Contro la sbornia, provate la medicina orientale

Contro la sbornia, provate la medicina orientale

Bere troppo significa star molto male la mattina dopo, oltre a danneggiarsi il fegato, il cervello e il cuore. Se non vi importa di morire, ma proprio non potete tollerare il mal di testa da dopo sbornia, forse c’è una novità che fa per voi.

Al di là dei cerotti anti-alcol, provate qualche rimedio tradizionale. In Asia, dove il bere è molto più diffuso di quanto sembri, si usa il balsamo di tigre da spalmare su polsi e collo oppure potrete tentare con un frullato di banana e miele, per ridare calma ed equilibrio all’intestino e agli zuccheri nel sangue.
Esiste anche una molecola estratta da un tipo di uva cinese, e molto usata nella medicina orientale, che si sta sperimentando con successo in diversi laboratori del mondo. A quanto pare, iniettando tale molecola nel corpo non solo si bene molto meno ma si comincia a sviluppare un certo “disgusto” per gli alcolici. I topi sui quali è stato testato questo metodo, hanno sostituito le bevande alcoliche con altre del tutto innocue spontaneamente, nel giro di pochi mesi.

admin

x

Guarda anche

Ecco tutti i danni di San Valentino

Festa romantica, festa sognante, festa dell’amore … Macché! San Valentino a volte può essere deleterio, ...

Condividi con un amico