Home » Benessere » Omeopatia e agopuntura? Da oggi riconosciute in un Ordine Professionale

Omeopatia e agopuntura? Da oggi riconosciute in un Ordine Professionale

L’agopuntura, la fitoterapia e l’omeopatia non sono concorrenti della medicina tradizionale ma la completano, anzi, si completano a vicenda. I professionisti intelligenti, da ambo le parti, sanno che ci sono cose che la propria scienza da sola non può ottenere e che un aiuto “dall’altra” non solo deve essere ben accetto ma desiderato.

Sono oltre 20.000 i medici omeopatici che praticano queste medicine “alternative” e finalmente anche loro hanno ottenuto un riconoscimento ufficiale del loro lavoro, che verrà equiparato (almeno a livello legale) a quello del medico tradizionale con la istituzione di un Ordine degli Specialisti di Agopuntura, Fitoterapia e Omeopatia.

L’istituzione di un ordine serve non solo a tutelare il professionista ma anche a garantire sicurezza ai pazienti che a lui si rivolgono. Occorre fare la differenza tra chi pratica la medicina e chi impiastra pozioni strane in nome di qualche setta, cosa che succede troppo spesso, ultimamente. E dunque, chi vorrà isciversi all’Ordine degli Specialisti di queste medicine dovrà provare la propria competenza con un certificato che attesti uno studio di minimo tre anni (con almeno 500 ore teorico/pratiche), oltre allo studio individuale ed alla formazione guidata. L’Ordine dei Medici si è già dichiarato favorevole. Si attende dunque soltanto l’ufficializzazione.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico