Home » Benessere » Medicina: i giovani dottori si esercitano sui robot, ma attenzione a non perdere l'umanità

Medicina: i giovani dottori si esercitano sui robot, ma attenzione a non perdere l'umanità

Chiunque abbia fatto un corso per soccorritore, anche come semplice credito scolastico, non dimenticherà mai le divertenti esercitazioni sul manichino, sul quale si imparano manovre importanti come la respirazione, l’intubazione e il massaggio cardiaco. Gli studenti di medicina sanno che manichini come questo sono fondamentali per la pratica, prima ancora che si mettano le mani su un vero paziente.

Oggi molti studi di medicina si praticano sui manichini, che non sono semplici pupazzi come quello della rianimazione della Croce Rossa ma elementi complessi e funzionanti così da sembrare persone vere. La realtà virtuale moderna, poi, aiuta moltissimo creando manichini che “si lamentano”, che “sanguinano” e che riproducono fedelmente anche disturbi interni del corpo.

Usare un manichino quanto più simile all’essere umano è un aiuto prezioso per i futuri operatori della sanità perchè possono esercitarsi senza paura di far danno fisico a qualcuno. Allo stesso tempo, però, questo non deve sostituire l’esercitazione vera su veri pazienti che, prima o dopo, dovrà essere fatta. Infatti, il rapporto medico-paziente è importantissimo e occorre che i futuri dottori sappiano sempre di avere a che fare con altri esseri umani e non con robot che subiscono in silenzio.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico