Home » Benessere » Continua l'eterna lotta glucosio-fruttosio. Qual è il meno dannoso?

Continua l'eterna lotta glucosio-fruttosio. Qual è il meno dannoso?

Spesso avete sentito dire che “il fruttosio fa bene perchè è uno zucchero vegetale”, dimenticando che anche il glucosio (lo zucchero bianco) deriva da un vegetale, che è la canna da zucchero. Partendo alla pari dalla base, però, questi due dolcificanti naturali si differenziano in alcune cose ed è una eterna lotta tra i sostenitori dell’uno e dell’altro per capire quale sia il meno dannoso.

Lo zucchero fa ingrassare prima e di più e non fa tanto bene alle nostre arterie, se preso in eccesso. Il fruttosio, presente appunto nella frutta, è meno pesante e dunque più assimilabile dal nostro organismo. Eppure spesso, sul mercato, quello che viene indicato come “fruttosio” è in realtà uno zucchero derivante dal mais, di bassa qualità e assolutamente non efficace.

E’ provato, infatti, che il cervello umano attiva sul gusto del “dolce” la sensazione di sazietà e di pienezza che ci fa smettere ad un certo punto di mangiare. Con il fruttosio di scarsa qualità, però, questo non avviene. Il cervello non lo “riconosce” come dolcificante e dunque non ci dà mai la sensazione di sazietà con la conseguenza che siamo costretti a continuare a mangiare, ingrassando! Lo studio che ha determinato questa notevole differenza tra glucosio e fruttosio (del mais) è stato condotto all’università di Yale, in America, ed è stato avvalorato da diversi test tutti con lo stesso risultato finale.

admin

x

Guarda anche

Allergie alimentari, prevenirle in gravidanza e allattamento

In gravidanza e allattamento è possibile prevenire le allergie alimentari dei più piccoli. A sostenerlo ...

Condividi con un amico