Home » Benessere » "Resuscitare" i linfociti sotto forma di staminali per combattere le malattie

"Resuscitare" i linfociti sotto forma di staminali per combattere le malattie

Cellule staminali per combattere il cancro e l’AIDS. Una strada battuta da molto tempo e su molti fronti che ora sembra dare le prime certezze. Lo rivelano alcuni test condotti su persone sieropositive o malate di melanoma a cui sono state reimpiantate alcune cellule tramutate in staminali.

Più precisamente, sono stati loro prelevati i linfociti T killer, ovvero quelle cellule di difesa addette a uccidere cellule malate per proteggere l’organismo. Si trattava però di cellule ormai “vecchie” e prossime alla morte, dunque inutili, che sono state elaborate in laboratorio e trasformate in staminali pluripotenti e da lì riprogrammate in nuove cellule immunitarie. Insomma, sono state ritrasformate in loro stesse ma più giovani e più energiche. In tal modo il sistema immunitario della persona continua a difendersi e aiuta le cure che vengono somministrate sostenendo l’organismo mentre combatte contro le malattie. Si dovrà ora testare il metodo su più pazienti per capire se le reazioni sono simili e se esistono effetti a lungo termine ancora da scoprire.

admin

x

Guarda anche

Sesso? D’inverno fa bene più che d’estate

I motivi per far sesso non mancano, non bisogna certo affidarsi alla scienza per trovarli. ...

Condividi con un amico