Home » Benessere » Lionel, un anno. Vivo grazie alla collaborazione tra pubblico e privato

Lionel, un anno. Vivo grazie alla collaborazione tra pubblico e privato

Cosa ricorderà da grande? Quali antiche reminescenze torneranno a visitare i suoi sogni, nel ricordo di quel bisturi che lo ha “aperto” quando era ancora nella pancia della mamma? Viene da chiederselo, leggendo la storia di Lionel, nato il 7 febbraio di un anno fa e oggi perfettamente sano. Eppure la sua vita era già complicata prima di nascere.

Al piccolo Lionel fu diagnosticata una rarissima malformazione (un bimbo su 3000), l’ernia diaframmatica, che metteva in pericolo il suo sviluppo già in utero bloccando l’espansione dei suoi piccoli polmoni. L’intervento fu eseguito nel dicembre 2011 quando lui era ancora nell’utero: i medici della Mangiagalli di Milano posizionarono un piccolo palloncino all’interno della trachea fetale per dare modo al polmone del piccolo di espandersi. Operazione record, ma perfettamente riuscita.

Dopo la nascita del bambino, il lavoro è stato completato con un ulteriore intervento e una ricostruzione del diaframma, a cui sono seguiti poi diversi controlli e cure ben specifiche. Tra un mese Lionel compirà un anno e oggi, dicono felici i genitori, sta benissimo e può ringraziare per la sua vita la preziosa collaborazione medica tra enti pubblici e privati (il Policlinico e la Fondazione Giorgio Pardi) a dimostrazione che l’unione, anche economica, in certi casi fa davvero la forza.

admin

x

Guarda anche

Cannella brucia grassi

Cannella spezia brucia grassi. A descrivere le proprietà della celebre spezia è uno studio dello ...

Condividi con un amico