Home » Benessere » Formaggi avariati. Dalla Francia all'Italia, occhio alla spesa!

Formaggi avariati. Dalla Francia all'Italia, occhio alla spesa!

Un possibile allarme alimentare parte dalla Francia e tocca anche il nostro Paese. Lo dice il sito www.ilfattoalimentare.it esaminando le dichiarazioni del Ministero dell’Agricoltura francese relative ad alcune partite di formaggio (di mucca, capra e pecora) contaminato dal batterio Listeria Monocytogenes.

In Francia, questi formaggi sono stati distribuiti e venduti dal 31 ottobre al 26 dicembre 2012 in supermercati come Auchan, Carrefour, Leclerc e Metro, ma anche all’estero, in Paesi come la Germania, la Svizzera e l’Italia. Qui da noi sembra strano che il Ministero non abbia ritenuto opportuno informare del possibile pericolo, forse è stato deciso per evitare il panico da avvelenamento ma in tal modo non si è potuto prevenire l’acquisto di tali prodotti sotto il periodo natalizio.

Nemmeno i supermercati hanno ritenuto opportuno informare la clientela del problema, tranne la Carrefour che ha diramato comunicati in cui dichiara che : “La catena di supermercati informa che è stata avviata una campagna di richiamo del formaggio BRIQUE DU FOREZ CHEVRE da 200 g prodotto dalla società francese Fromageries de Jussac. Carrefour invita a non consumare il formaggio e a restiturilo presso i punti vendita per il rimborso. Per altre informazioni contattare il numero +33 6 866 3 899 3 begin_of_the_skype_highlighting +33 6 866 3 899 3 GRATIS end_of_the_skype_highlighting“.
In ogni caso, non si tratta di un avvelenamento mortale, ma certamente di un disturbo gastro-intestinale che può costringere a letto con dolori e nausea per alcuni giorni, con complicazioni per donne incinte e persone già debilitate.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico