Home » Benessere » Influenza, c'è una vittima. Ma nell'insieme il quadro è meno grave del previsto

Influenza, c'è una vittima. Ma nell'insieme il quadro è meno grave del previsto

C’è una vittima dell’influenza, nel panorama sanitario italiano, un evento tragico purtroppo previsto ma che non deve allarmare più di tanto. La vittima, una signora di 59 anni già a rischio (cardiopatica e trapiantata) ha contratto la versione “suina” del virus, quella simile all’epidemia del 2009 ed è deceduta per problemi respiratori.

Tuttavia, come detto, si tratta di un caso isolato e reso tale dalle condizioni già precarie della signora. In realtà, l’influenza “plurima” di quest’anno, formata da ben tre ceppi virali, sta progredendo con meno allarmismi degli anni passati. Siamo nel pieno del periodo “del picco” eppure la maggior parte dei casi si è registrata con poca o nessuna febbre! I malati ad oggi sono un milione e dovrebbero salire a quattro milioni prima della primavera.

Ma le cronache sono confortanti. La malattia di quest’anno è perfettamente gestibile e soprattutto si può prevenire seguendo i consigli medici. Ai primi sintomi, proteggetevi per prima cosa dal freddo. Il freddo permette la proliferazione dei virus e rallenta le difese immunitarie, quindi prendete provvedimenti principalmente restando in casa, avvolgendovi in coperte e maglioni e cercando di sudare il più possibile tra un medicinale e l’altro. Non fate “gli eroi” e prendetevi i vostri bravi giorni di malattia dal lavoro.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico