Home » Benessere » Malattie del XXI secolo: l'Italia riconosce la SCM come disturbo invalidante

Malattie del XXI secolo: l'Italia riconosce la SCM come disturbo invalidante

Daniela non ha ancora trent’anni e già vive reclusa in casa. Deve farlo, perchè se prova ad uscire, può andare incontro a infezioni che la annienterebbero e nonostante ciò corre diversi rischi anche tra le mura domestiche. Soffre, infatti, di Sensibilità Chimica Multipla una malattia “nuova”, dettata dai tempi moderni.

Le cause precise non si conoscono ancora, certo è che si tratta di una forma acuta di allergia che colpisce tutto il corpo: la pelle per intero, gli occhi, i polmoni e così via. Chi soffre di Sensibilità Chimica Multipla deve stare attento a cosa mangia, a come si veste, alle mani che stringe… anche agli abbracci della propria madre! E molto probabilmente la colpa di tutto sta in un mix di sostanze inquinanti che vengono in contatto con noi normalmente ogni giorno e che in soggetti molto sensibili o predisposti diventano veleni devastanti. Anche le muffe e la polvere, per queste persone, sono un pericolo.

In Italia, questa malattia è stata riconosciuta come tale solo da pochissimo e il SSN sta cercando di trovarle una classificazione tale da poterla studiare con attenzione per cominciare a pensare a delle soluzioni. Intanto, la prima cosa da fare è riconoscere a questi malati l’assistenza dovuta a tutte le altre malattie, anche perchè loro ne hanno doppiamente bisogno. In secondo luogo, occorre educare nuove generazioni di medici a riconoscere i sintomi di questo disturbo che, proprio in quanto diversi, vengono spesso confusi e trattati separatamente.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, bambini con dislessia vedono in modo speciale

I bambini con dislessia vedono in modo speciale. A sostenerlo sono i risultati di uno ...

Condividi con un amico