Home » Benessere » Uno studio canadese ipotizza un legame tra inquinamento e appendicite

Uno studio canadese ipotizza un legame tra inquinamento e appendicite

L’appendicite si sente spesso nominare negli anni dell’infanzia. E’ un’infiammazione della parte finale dell’intestino crasso che colpisce più che altro i giovanissimi e che si può curare o con forti terapie medicinali o con l’intervento chirurgico. Se non curata in modo appropriato, essa può sfociare nella pericolosa peritonite.

Alcuni recenti studi, però, ipotizzano che l’appendicite sia anche favorita dall’inquinamento atmosferico, in modo particolare quando colpisce le persone in età adulta. La ricerca è stata eseguita su un campione di oltre 5000 persone dall’Università di Calgary, l’Università di Toronto e l’Health Canada. Dai dati si ricavava che la maggior parte dei ricoveri per appendicite, nel campione, era avvenuta da aprile a settembre, ovvero durante l’estate, quando si passa più tempo all’aperto.

Inoltre, i ricoveri erano maggiori tra i maschi, dato che molti uomini rispetto alle donne conducono lavori o sport all’aperto e il fatto che tutto questo avesse a che fare con l’inquinamento è stato confermato dal ritrovamento di particelle inquinanti nel corpo delle persone operate. L’incidenza di appendicite, poi, è aumentata di pari passo con l’aumento dell’industrializzazione. Non si sa ancora quale sia la causa principale di questo legame fatale, tra inquinamento e appendicite, per cui ci vorranno altri studi e altri anni prima di avere una risposta, seguendo tuttavia una strada che pare quella giusta.

admin

x

Guarda anche

Sesso? D’inverno fa bene più che d’estate

I motivi per far sesso non mancano, non bisogna certo affidarsi alla scienza per trovarli. ...

Condividi con un amico