Home » Benessere » Da fondi a medicinali antiossidanti: il futuro della salute passa dal caffé

Da fondi a medicinali antiossidanti: il futuro della salute passa dal caffé

C’è chi li getta via, chi li dà alla terra delle piante, chi li deposita in giardino… eppure i fondi del caffé potrebbero trasformarsi in medicina. E in una medicina piuttosto importante, come hanno scoperto i ricercatori spagnoli grazie a un progetto finanziato dal Ministero dell’Economia di Madrid.

Infatti, in quel mucchio di caffé filtrato che rimane dopo aver smontato la caffettiera sono contenuti moltissimi antiossidanti, utili per difendere i nostri vasi sanguigni dalle placche di grasso che possono causare ictus e occlusioni coronariche. Il numero di antiossidanti varia in base al tipo di caffè e a come viene filtrato, ad esempio i fondi del caffé derivato da capsule, filtri e espresso da bar ne contengono più di quelli della moka di casa.

Naturalmente i fondi non sono utilizzabili così come li vediamo, ma possono essere lavorati in laboratorio per estrarre solo le loro qualità utili. Se si pensa che nel mondo vengono gettati via 20 milioni di tonnellate di fondi, si può benissimo immaginare quanto materiale i ricercatori avranno a disposizione per studiare l’estrazione degli antiossidanti e creare una medicina capace di essere in seguito assimilata sotto altra forma. Un altro aiuto naturale e facile che proviene dalla natura intorno a noi.

admin

x

Guarda anche

Cannella brucia grassi

Cannella spezia brucia grassi. A descrivere le proprietà della celebre spezia è uno studio dello ...

Condividi con un amico