Home » Benessere » Alimentazione: la Coca-Cola contro l'obesità cercando di salvare le bollicine

Alimentazione: la Coca-Cola contro l'obesità cercando di salvare le bollicine

“Se non puoi battere il nemico, fattelo amico”, diceva un proverbio. E devono aver pensato questo i dirigenti della Coca-Cola spesso sotto accusa perchè l’uso e l’abuso della famosa bibita gassata favorirebbe l’aumento degli obesi in America. Per evitare il rischio di chiusura ed emarginazione di un marchio che ha sempre contato sul passaparola, l’azienda si sta attrezzando per “collaborare” con le politiche della salute della first lady, Michelle Obama.

Da tempo la moglie del presidente sta combattendo la sua guerra personale contro l’obesità, che ogni anno in America causa centinaia di morti per malattie cardiache. La lotta comincia dall’educazione, nelle scuole e nei locali, e sono già nate delle leggi contro la vendita di bibite gassate formato extra-large. Minacciata da vicino, la Coca-Cola si adegua e sponsorizzerà presto degli spot pubblicitari contro la cattiva alimentazione, sottolineando che non sono le bibite gassate a far ingrassare, ma le bibite bevute su un pranzo eccessivo!

La Coca-Cola vuol prendere parte attiva in un messaggio di sensibilizzazione alla nazione” specificano i vertici, smentendo qualsiasi allusione ad attacchi diretti del prodotto. Ma resta vero che le bibite gassate e zuccherate come la loro sono tra le prime cause di obesità, certamente unite al consumo di cibi “spazzatura”, ovvero troppo grassi o troppo fritti, che vengono distribuiti con estrema facilità ovunque. Anche in Italia ci si sta preparando a questa nuova crociata, magari con l’aiuto anche qui della Coca-Cola Italia.

admin

x

Guarda anche

Mente e corpo: vive più a lungo chi ha “carattere”

TESTARDI E DETERMINATI, ecco come sono i soggetti che campano cent’anni! Lo rivela uno studio ...

Condividi con un amico