Home » Benessere » Il 12 febbraio non si nasce! Sciopero nazionale dei ginecologi

Il 12 febbraio non si nasce! Sciopero nazionale dei ginecologi

Associazione ostetrici ginecologi ospedalieri italiani (Aogoi), Società italiana di ginecologia (Sigo), Associazione ginecologi universitari (Agui), Federazione sindacale medici dirigenti (Fesmed), Associazione ginecologi territoriali (Agite), Società italiana di ecografia ostetrica e ginecologica e metodologie biofisiche (Sieog) e Associazione italiana di ostetricia (Aio) … tutti sul piede di guerra il 12 febbraio, un annuncio che sta già mettendo in crisi il mondo sanitario italiano.

Il mega-sciopero dei ginecologi e delle ostetriche nasce dalla necessità di reagire contro i tagli alla sanità e contro il continuo contenzioso medico-legale che è assolutamente insostenibile, in modo particolare per questa categoria che spesso si mette in gioco pienamente e senza risparmio alcuno. La data scelta, per metà febbraio, sembra non essere modificabile e comunica con un discreto anticipo tutte le azioni previste per quella giornata che includeranno anche la sospensione di tutti i parti programmati. Naturalmente saranno garantiti gli interventi di emergenza e nessuna paziente con gravidanza a rischio resterà senza assistenza, ma tutto il resto dei servizi (visite, controlli, parti cesarei) saranno oggetto di blocco finché non si otterranno miglioramenti alla situazione nazionale.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico