Home » Benessere » Nonostante l'accordo col Ministro, non si ferma lo sciopero dei ginecologi

Nonostante l'accordo col Ministro, non si ferma lo sciopero dei ginecologi

Il Ministro della Salute, Renato Balduzzi, interviene per fermare lo sciopero annunciato dai ginecologi e ostetrici italiani per il 12 febbraio. Garantisce l’interessamento del ministero per i problemi denunciati, ovvero i tagli nel settore e le troppe denunce contro l’operato dei medici. Ma questo non ferma la protesta in ogni caso.

I ginecologi riconoscono il lavoro del ministro, lo ringraziano per l’interessamento ma non fermeranno lo sciopero e ribadiscono che il 12 febbraio salteranno tutti i parti cesarei programmati -escluse le emergenze gravi– perchè la battaglia va oltre le promesse di Balduzzi, ma è intesa proprio ad attirare l’attenzione sui problemi che opprimono la categoria e i medici in generale.

In particolare, si vuole attirare l’attenzione di tutta la politica e di tutti i partiti sul problema delle denunce facili che spesso stroncano la sicurezza dei medici oltre a rallentarne il lavoro per poi risultare, la maggior parte delle volte, accuse infondate. I genicologi chiedono anche una assicurazione che protegga il loro operato dentro e fuori la sala parto. Disposti alla collaborazione sempre, come richiesto dal ministro, ma non prima di aver alzato la voce sui temi veramente importanti.

admin

x

Guarda anche

Sesso? D’inverno fa bene più che d’estate

I motivi per far sesso non mancano, non bisogna certo affidarsi alla scienza per trovarli. ...

Condividi con un amico