Home » Benessere » Fallimento per l'ospedale di San Pio? La replica è decisa e negativa

Fallimento per l'ospedale di San Pio? La replica è decisa e negativa

L’articolo sul presunto crack finanziario che coinvolgerebbe la Casa Sollievo della Sofferenza, l’ospedale voluto da Padre Pio a San Giovanni Rotondo, ha fatto indignare più di un abitante della rinomata cittadina pugliese. E anche chi quell’ospedale lo conosce bene e non può sentir parlare di fallimento. Ed ecco che le risposte fioccano.

Si vuole ricordare, infatti, che quando nel 2004 fu firmato l’accordo tra la Regione, il Governo nazionale e la Casa Sollievo, alla Regione toccò una liquidazione di 35 milioni che mai furono tolte dalle tasche dei cittadini. L’ospedale non ricevette nessuna somma di denaro e ciò sarebbe testimoniato dai bilanci online, visibili a tutti grazie all’operazione trasparenza che l’azienda attua da tempo.

La Casa Sollievo non ha mai domandato denaro per ripianare “buchi” di qualsiasi tipo ma solo “definizione di tariffe secondo criteri a costi standard, premianti per coloro che presentano performance di attività sanitaria di elevata complessità” (precisano gli organi di informazione online della cittadina pugliese, come Sangiovannirotondonet) . L’ospedale di Padre Pio vuole solo mettersi in gioco, con le proprie competenze e attrezzature all’avanguardia, per offrire servizi all’altezza di qualsiasi altra azienda sanitaria regionale pugliese, e perchè no, anche nazionale. L’equivoco sarebbe nato, a sentire gli organi di stampa locali, dal fraintendimento di una lettera pubblicata da un sindacalista qualche tempo fa.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico