Home » Benessere » A Roma, medici attenti salvano un bambino da morte sicura

A Roma, medici attenti salvano un bambino da morte sicura

Succede a Roma, tra le mura dell’ospedale “Bambino Gesù” di Palidoro dove una equipe di medici molto attenti ha salvato un bambino di 11 anni da morte certa. Il piccolo Mattia, infatti, soffriva di una patologia dell’infanzia chiamata “sincope pediatrica” che porta i giovanissimi (sotto i 18 anni) a star male, svenire spesso e anche a morire.

Era accaduto già ai fratelli maggiori di Mattia, morti a 18 anni improvvisamente senza che nessuno avesse capito il perchè. Anche partendo da questa storia familiare, i medici del “Bambino Gesù” hanno seguito l’iter dei disturbi del bambino con molta più attenzione e li hanno riferiti -con successo- alla sincope, di cui soffre il 15% dei ragazzi. Grazie ad un reparto specializzato apposta per questo tipo di disturbi, oltre a Mattia, sono stati già salvati circa 300 pazienti.

All’undicenne sono stati fatti test e terapie specifiche, inoltre il suo cuore è stato monitorato per mesi grazie ad un un “loop recorder”, un dispositivo che memorizza l’attività cardiaca e che può essere utilizzato tra uno e tre anni di durata. Grazie ai risultati ottenuti e al costante controllo dei medici, il bambino è migliorato moltissimo e oggi è tornato alla sua vita normale, che può svolgere senza alcuna preoccupazione soltanto facendo più attenzione sotto sforzo ed evitando di praticare sport.

admin

x

Guarda anche

Sesso? D’inverno fa bene più che d’estate

I motivi per far sesso non mancano, non bisogna certo affidarsi alla scienza per trovarli. ...

Condividi con un amico