Home » Benessere » Tumore al polmone: oggi si può vincere prima che compaia, grazie alla Tac Spirale

Tumore al polmone: oggi si può vincere prima che compaia, grazie alla Tac Spirale

Il tumore al polmone è uno di quelli più diffusi al mondo. Colpisce tantissime persone, per via del vizio del fumo ma anche di ambienti inquinati o di lavori specifici che si svolgono inalando sostanze nocive. Molto si sta facendo e spesso la campagna di prevenzione si concentra sulla lotta al fumo. Ma per battere questa malattia occorre “fregarla” … agire prima di lei.

Il professor Umberto Veronesi ha dedicato la propria vita a questo “gioco di abilità”, cercando il metodo migliore per capire in tempo il tumore ai polmoni. Lo ha fatto con anni di studi e con un progetto, “Cosmos”, che pare stia dando buoni frutti. Si è infatti giunti alla conclusione che una terapia sperimentale già in uso in America, con il supporto della TAC SPIRALE, possa addirittura prevedere questo tipo di tumore. Questo macchinario -a basso dosaggio radiattivo- non è assolutamente invasivo e si presenta come un innocuo “cestello rotante” che invia raggi X in grado di interagire con le forme del corpo del paziente creando una immagine assiale.

I risultati di questo esame, uniti a un nuovo modo di individuazione delle particelle di materiale genetico microRna (facilmente analizzabili con un prelievo di sangue) potranno percepire il rischio di malattia al polmone anche in persone attualmente sane. Ecco perchè la prevenzione è importante anche quando ci si sente bene: a volte i segnali sono solo sospetti che però possono mettere in guardia e convincere a cambiare stile di vita e di abitudini. Con l’aiuto delle tecnologie moderne e della scienza, queste battaglie si possono vincere prima ancora di combatterle.

admin

x

Guarda anche

Ecco il cerotto “salvasesso”

Il sesso dopo gli “anta” … un problema, e non solo per lei, che andando ...

Condividi con un amico